Salta al contenuto principale
assistenza domiciliare integrata

L' ADI (Assistenza Domiciliare Integrata) è un servizio gratuito, rivolto a persone in situazioni di fragilità, senza limitazioni di età o di reddito.

Cos'è l'assistenza domiciliare integrata?

L’Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) consiste in un insieme di trattamenti medici, infermieristici e riabilitativi integrati con servizi socio-assistenziali (igiene personale, cura della persona, assistenza ai pasti).

Il servizio di ADI viene erogato gratuitamente al domicilio del paziente, essendo finanziato dal Servizio Sanitario Nazionale.

A chi si rivolge

Tali servizi vengono attivati solo in presenza di determinati requisiti e risultano fondamentali per garantire un’assistenza sanitaria adeguata al di fuori del contesto ospedaliero.
L'Assistenza Domiciliare Integrata, quindi, si rivolge unicamente a persone:

  • Non autosufficienti in modo totale o parziale, per un periodo di tempo più o meno lungo
  • Non in grado di deambulare o di essere trasportate presso i presidi sanitari ambulatoriali
  • Affiancate quotidianamente da un caregiver
  • In condizioni abitative idonee

Come si attiva

La necessità di ricevere il servizio di Assistenza Domiciliare Integrata può essere segnalata al distretto da:

  • medico di medicina generale
  • medico ospedaliero
  • il paziente stesso o un famigliare
  • l'assistente sociale. 

Il distretto, quindi, raccoglie le richieste di ADI e le integra, coinvolgendo il Medico di Medicina Generale, se non già coinvolto in precedenza.

Successivamente, viene realizzata una valutazione multidimensionale del paziente da parte di un'Unità Valutativa Multidimensionale (UVM) - formata da un'équipe medica - che ha il compito di esaminare in modo approfondito la situazione clinica del paziente in questione, tenendo in conto diversi aspetti, tra cui la sua salute psichica e i fattori socio-ambientali.

Al termine della valutazione da parte dell'UVM, viene stilato un Piano Assistenziale Individualizzato (PAI), che identifica gli obiettivi di cura e assistenza, definendo un programma coordinato di interventi da parte di molteplici figure professionali (medici, infermieri, fisioterapisti, etc), volto a migliorare la qualità di vita del paziente.

Una volta individuati tali obiettivi, vengono erogate gratuitamente all’assistito le cure a domicilio previste dal PAI.

Assistenza Domiciliare Integrata in Lombardia

Dal 1 luglio 2003 la Lombardia ha dato il via a una nuova organizzazione del servizio di Assistenza Domiciliare Integrata (ADI), rivedendone l'organizzazione e il finanziamento.

Questo nuovo sistema ad oggi consente la partecipazione di enti erogatori pubblici e privati, accreditati dalla Regione, rendendo di fatto libera la scelta del paziente, che può ricevere le prestazioni socio-sanitarie integrate di cui ha bisogno dove ritiene più opportuno, tramite Voucher Socio-Sanitario.

Cos'è il Voucher Socio Sanitario, a chi si rivolge e come richiederlo

Il Voucher Socio-Sanitario è un "titolo di acquisto", assegnato dall'ATS, che può essere utilizzato da persone anziane, disabili e altre persone fragili per acquisire direttamente da soggetti accreditati dalla Regione le prestazioni socio-sanitarie integrate di cui necessitano.
Tutti coloro che hanno i requisiti per usufruire dei servizi di ADI possono ricevere il voucher socio sanitario: non ci sono limitazioni di età o di reddito e le prestazioni fornite sono completamente gratuite. Il valore del voucher socio-sanitario varia in relazione alla complessità e all'intensità degli interventi di assistenza necessari. Il Voucher socio-sanitario viene prescritto dal proprio medico ed autorizzato dall’ATS.
Per usufruire del voucher, il paziente o il caregiver dovrà contattare l’Ente erogatore prescelto.

Come attivare il servizio

Ecco i passaggi da seguire per poter attivare l’Assistenza Domiciliare in Lombardia:
1. Il Medico di Medicina Generale o Pediatra di Famiglia rilascia all’utente/familiare la richiesta di attivazione ADI, formulata sul Ricettario Regionale specificando il bisogno di ADI, unitamente a un elenco di fornitori di Enti Gestori accreditati.
2. Il paziente o il famigliare sceglie l’Ente Gestore tra quelli accreditati dalla Regione
3. L’utente/famiglia contatta l’Ente Gestore telefonicamente, al fine di concordare tempi e modalità di presa in carico.
4. Presa in carico del paziente al domicilio

L’offerta Medicasa

Medicasa, nata nel 1993, è una struttura accreditata dalla Regione Lombardia per offrire il servizio di assistenza domiciliare integrata tramite Voucher Socio Sanitario.

Medicasa assicura prestazioni professionali qualificate al domicilio, per rispondere alle diverse esigenze dei suoi pazienti. Il personale medico, infermieristico e riabilitativo, organizzato in team di esperti, è in grado di eseguire qualunque tipologia di prestazione richiesta alla professione.

Le principali figure professionali disponibili per visite domiciliari sono:

  • Infermiere
  • Fisioterapista
  • Medico Specialista
  • Operatore Socio Sanitario

In particolare, gli operatori vantano un’esperienza pluriennale nell’ambito di:

  • Assistenza Domiciliare Integrata
  • Nutrizione Artificiale
  • Assistenza Respiratoria
  • Sindrome delle Apnee del Sonno
  • Terapie infusionali 
  • Fisioterapia

Scarica e consulta la nostra Carta dei Servizi per la Regione Lombardia

Carta dei servizi della Regione Lombardia

PDF - 2.68 MB

Contattaci!

Vivi in Lombardia e vuoi attivare l’Assistenza Domiciliare Integrata con Medicasa?

Contattaci subito compilando il form dedicato!

Scopri di più su...